Il problem solving nel XXI secolo (sottotitolo: Twitter, ti amo!)

Aneddoto giornaliero su cui si potrebbero fare tante interessanti riflessioni. Acquisto in mattinata biglietto Trenitalia online, pago con Paypal, ricevo mail di conferma dell’acquisto. Sembra tutto normale, finché non apro la mail, che non contiene come al solito il pdf del biglietto da stampare o visualizzare all’eventuale controllore. Parto tra un’ora: panico! Che fare? Cerco affannosamente link nell’ultima pagina visitata (quella di conferma emissione). L’italianissimo spirito della lamentela è lì che sta per farsi sentire. MA… Non voglio, dato che sono sempre più convinta che l’Italia abbia bisogno di spirito costruttivo, darmi al vezzo preferito dei miei concittadini. Ci sarebbero, … Continue reading Il problem solving nel XXI secolo (sottotitolo: Twitter, ti amo!)

Della memoria corta e delle false novità

Cito testualmente il comunicato stampa del MIUR: Libri cartacei addio. Ancora un anno di tempo e nella scuola italiana entreranno solo libri digitali o nel formato misto. E’ stato firmato dal ministro Francesco Profumo il decreto ministeriale in materia di adozioni dei libri di testo. Tra le principali novità, la disposizione per i Collegi dei docenti di adottare, dall’anno scolastico 2014/2015, solo libri nella versione digitale o mista. Inizialmente, l’innovazione riguarderà le classi prima e quarta della scuola primaria, la classe prima della scuola secondaria di I grado, la prima e la terza classe della secondaria di II grado. http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs260313 … Continue reading Della memoria corta e delle false novità

Prospettive antitetiche sulla cultura digitale, chi avrà ragione?

[Hand and Sandywell (2002), tradotto da me al volo, spero non troppo male] Prospettive utopiche Prospettive distopiche Le tecnologie informatiche, basate sul calcolo elettronico, possiedono intrinsecamente la proprietà di diffondere la democrazia. Internet e il web sono mondi autonomi dotati di per sé di una struttura e di principi fondanti democratici. Le tecnologie informatiche, basate sul calcolo elettronico, possiedono intrinsecamente la proprietà di diffondere anti-democrazia. Internet e il web sono mondi autonomi dotati di per sé di una struttura e di principi fondanti antidemocratici. Le tecnologie informatiche sono di per sé neutrali, ma inevitabilmente finiscono per rendere più neutrali le … Continue reading Prospettive antitetiche sulla cultura digitale, chi avrà ragione?

Insegnanti e video: odio/amore?

Questo collega del Colorado ci mostra i vantaggi dell’utilizzo di lezioni filmate: sembra molto convinto e i suoi studenti sono molto disinvolti, di una disinvoltura che forse farà arricciare il naso a molti colleghi italiani. Comunque, il collega statunitense ci ricorda che il video è un ottimo strumento per il recupero degli studenti più fragili, che possono memorizzare e risentire più volte. In effetti, quando mi capita di fare sondaggi tra docenti che partecipano a formazione su didattica e tecnologie, scopro che youtube è sempre lo strumento del web più usato a scuola. Un risultato paradossale, se pensiamo che non … Continue reading Insegnanti e video: odio/amore?

Didattica o tecnomagia?

Dubbi, ma anche soluzioni e risorse per gli insegnanti della scuola di oggi e di domani Il contesto Quasi quotidianamente diversi mezzi d’informazione, dichiarazioni più o meno formali del ministro e azioni degli uffici scolastici periferici prospettano agli insegnanti la necessità di rinnovare la scuola con una massiccia adozione di tecnologie e una digitalizzazione il più possibile spinta. Genitori e studenti ascoltano e osservano con un misto di speranza e incertezze. I docenti hanno reazioni contrastanti, nessuna delle quali immotivata. Da un lato, c’è chi fa prevalere le considerazioni di ordine pratico, prima fra tutte la scarsità di fondi, che … Continue reading Didattica o tecnomagia?