Aggiornato!

Tutti gli amici wordpressisti mi esortavano ad aggiornare… Ebbene ho rotto gli indugi ed ecco fatto.

Me la sono cavata con un inquietante  ”Call to undefined function”, che non sembrerebbe avere alcun effetto negativo, almeno per ora.

Speriamo in bene, e comunque chi nota qualcosa di strano è caldamente invitato a segnalarmelo con un commento.

Grazie!

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Facebook, novità e privacy

Moltissimi utenti Facebook sono passati alla timeline, o , in traduzione italiana, al diario, come struttura di visualizzazione del proprio profilo. Simpatica e accattivante, non potevo non sperimentarla subito e, infatti, è con soddisfazione che la uso da parecchi mesi. Oggi mi sono ritrovata tra le notizie del giorno l’ennesima pubblicità di questa funzione ( http://www.newsdownload.it/come-ottenere-il-nuovo-profilo-diario-su-facebook.html peraltro post vecchissimo, evidentemente riciclato) e mi è venuta voglia di controllare un particolare di privacy che fino ad ora non avevo pensato di verificare. Tra le novità della timeline c’è la possibilità di scegliere una foto di sfondo del profilo (cover o copertina). Ebbene, questa foto è automaticamente pubblica. Nessuno ci avvisa esplicitamente, ma nello sceglierla, se siamo persone che proteggono da sguardi indiscreti le proprie immagini personali, dovremmo essere particolarmente attenti.

Allo stesso modo dobbiamo essere prudenti nel gestire le impostazioni quando attiviamo la sincronizzazione con qualche altro sito social o aggiungiamo applicazioni.

immagine del pannello di editing della cover, che mostra come la caratteristica "Public" non sia modificabile

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Samsung o iPad? Lo chiedono in molti…

Non c’è dubbio. La domanda che mi sento porre più spesso dai colleghi di questi tempi è: “Tu che li hai provati tutti, dimmi se è meglio che mi compri un iPad o un altro tablet, magari quello della Samsung”.

Rispondere a una domanda di questo genere non è poi così semplice.

Diciamo che è una domanda simile a “mi  consigli di prendere un suv o una monovolume?”. Ovviamente, la risposta dipende dalle abitudini d’uso e dalle esigenze dell’acquirente!

Forse il paragone automobilistico si può mantenere per aiutare nella scelta: il prodotto di tendenza, come iPad, è sicuramente più ricco di gadget e “optional” accattivanti, ha creato un suo mercato di prodotti interessantissimi (vedi iTunesU, che offre un sacco di conferenze in streaming). Direi che se l’ obiettivo di chi acquista è guadagnarsi un piacevole uso personale, senza problemi di carattere economico, che arricchisca culturalmente e faccia sperimentare grafica e prestazioni d’eccellenza, è iPad il giusto prodotto.
Però, se a un insegnante interessa invece il lato pratico più che quello estetico, se vuole qualcosa che può sperimentare e a scuola può suggerire anche a chi non ha molte risorse economiche, orientarsi su un sistema operativo Android  (quindi Samsung se si vuole il prodotto migliore con questo sistema)  offre comunque molte applicazioni utili e anche accattivanti, a condizioni economiche più vantaggiose e potenzialmente un prodotto più aperto alla condivisione.

Poi, ci si può aprire con Android alle più svariate sperimentazioni, che spaziano da smartphone, a tablet, a  scatolette come questa

plunk tv box

http://geeklino.com/2012/06/25/smart-tv-box-plunk-connetti-la-tv-ed-avrai-tutto-il-mondo-in-hd/

Sto muovendo i primi passi anche su questa: chissà se riuscirò a trovare qualche applicazione interessante! (anche se nel paragone automobilistico questa potrebbe essere una Yaris verso, via)

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather